California, legge riconosce diritti lavoratori della "gig economy"

Bea

Roma, 11 set. (askanews) - Il parlamento della California ha approvato una legge che renderà molto più difficile per le società della gig economy come Uber e Lyft classificare i lavoratori come fornitori indipendenti piuttosto che dipendenti.

La legge, che consentirebbe ai lavoratori precari della gig economy avere diritto a vacanze e assenze per malattia retribuite, ha ricevuto attenzione in tutti gli Usa e anche all'estero, alla luce dell'ampiezza della forza lavoro californiana. Vari candidati presidenziali democratici, tra cui Elizabeth Warren, Bernie Sanders e la californiana Kamala Harris, hanno sostenuto il provvedimento. (Segue)