In calo la curva epidemica con 6.659 casi e 136 morti, positività giù al 2,2%

·1 minuto per la lettura

AGI -  Ancora in netto calo la curva epidemica in Italia: i contagi nelle ultime 24 ore sono 6.659, contro i 7.567 di ieri ma soprattutto gli oltre 10mila di sabato scorso. I tamponi sono 294.686, 3.500 meno di ieri, ma il tasso di positività vira comunque al ribasso al 2,2% (ieri 2,5%). Si chiude una settimana sempre sotto i diecimila casi al giorno: non succedeva dallo scorso autunno. È quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute. 

I decessi sono 136 (ieri 182): si tratta del dato più basso dal 22 ottobre 2020. Le vittime totali sono ora 124.063.

Prosegue anche la discesa dei ricoveri: le terapie intensive sono 55 in meno (ieri -33) con 63 ingressi giornalieri - il numero più basso da quando viene fornito questo dato, lo scorso dicembre - e scendono a 1.805, mentre i ricoveri ordinari calano di 557 unità (ieri -558), 12.493 in tutto. 

La regione con più casi odierni è la Lombardia (+1.154), unica sopra quota mille, seguita da Campania (+946), Lazio (+621), Puglia (+567), Sicilia (+557) e Emilia Romagna (+530). Il totale dei contagi sale a 4.153.374.

I guariti sono 13.292 (ieri 13.782), per un totale di 3.696.481. Ancora in diminuzione il numero delle persone attualmente positive, 6.776 in meno (ieri -6.402): i malati ancora attivi sono ora 332.830. Di questi, sono in isolamento domiciliare 318.532 pazienti. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli