Cambiamo!: no al progetto giustizialista M5S sulla prescrizione

Pol/Bar

Roma, 29 nov. (askanews) - "L'ostinazione di Luigi Di Maio sulla prescrizione conferma il fondamentalismo giudiziario del Movimento 5 stelle". Lo dichiarano in una nota congiunta i deputati di Cambiamo! Stefano Benigni, Manuela Gagliardi, Claudio Pedrazzini, Giorgio Silli e Alessandro Sorte.

"Con la sospensione dopo la sentenza di primo grado, senza un intervento sulla durata dei processi, infatti, si consegna l'imputato - si legge nel comunicato - ad una interminabile traversia. Questo mostra una visione ideologica secondo cui non è il cittadino, con le opportune garanzie, al centro del sistema giudiziario, ma una sorta di Stato-Moloch con il suo ingranaggio punitivo. Sarebbe il compimento del progetto pentastellato, nato sull'onda del giustizialismo, della paura, e della ricerca di presunti colpevoli da dare in pasto all'opinione pubblica".

"Una deriva da scongiurare - concludono i parlamentari di Cambiamo! - per la salvaguardia della democrazia".