Cambio al vertice del Comando provinciale della GdF di Trento

Mpd

Roma, 9 ago. (askanews) - Si è svolta questo pomeriggio, a Trento, nella Sala Polifunzionale della Caserma "Luigi Bedetti" di via Romagnosi 15, la cerimonia di passaggio di consegne del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Trento tra il Colonnello Roberto Ribaudo e il Colonnello Mario Palumbo. Alla cerimonia, tenutasi alla presenza del Comandante Regionale del Trentino-Alto Adige, Generale di Brigata Ivano Maccani, hanno partecipato gli Ufficiali ed il personale dei Reparti alla sede, oltre ad una rappresentanza dell'Associazione Nazionale Finanzieri in congedo. Il Colonnello Roberto Ribaudo lascia il Comando di Trento dopo esattamente due anni per assumere l'incarico di Capo della III Divisione "reati contro il patrimonio" del Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia, organismo interforze con sede a Roma.

Il neo-comandante, Colonnello Mario Palumbo, 50 anni, è originario di Roma; laureato in Giurisprudenza e Scienze della Sicurezza Economico Finanziaria, si è arruolato nel Corpo nel 1988, anno di ingresso all'Accademia della Guardia di Finanza di Bergamo; nel corso della sua carriera ha prestato servizio, tra gli altri reparti, presso i Nuclei di Polizia Economico-Finanziaria di Milano, Trieste e Catanzaro, il Comando Regionale Lombardia, dove ha ricoperto vari incarichi e ha svolto compiti investigativi per la repressione delle violazioni alle leggi tributarie e a tutela dell'economia; negli ultimi tre anni ha retto il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Vercelli.

Al Col. Mario Palumbo, che nei prossimi giorni effettuerà le presentazioni di rito alle Autorità Provinciali, il Generale Maccani e il collega Ribaudo hanno formulato i migliori auguri di benvenuto e di un proficuo periodo lavorativo a favore della collettività.