Cambio al vertice del Nikkei, che controlla il Financial Times

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 9 feb. (askanews) - Cambio al vertice della Nikkei Inc., la società media giapponese che è proprietaria anche del Financial Times. Tsuyoshi Hasebe, 63 anni, diventerà il presidente e amministratore delegato della società. Lo ha reso noto oggi la società con un comunicato. Hasebe sostituirà Naotoshi Okada, 67 anni, che assumerà l'incarico di presidente e amministratore del gruppo Nikkei. L'attuale presidente Tsuneo Kita, invece, diventerà corporate adviser.

Le nomine dovranno essere approvate dal consiglio dei direttori in una riunione che si terrà il 25 marzo, dopo l'assemblea degli azionisti annuale.

Hasebe è stato vicepresidente esecutivo da marzo dello scorso anno, sovrintendento al progetto chiave nella trasformazione di Nikkei in un gruppo media digitale.

Nikkei edita il più antico e diffuso giornale economico giapponese, il Nikkei shimbun, oltre a essere proprietaria del Financial Times.

"Come prossimo presidente della Nikkei Inc. farò del rafforzamento della qualità del nostro giornalismo la mia più grande missione", ha dichiarato Hasebe, chiarendo che sta considerando di rendere l'edizione digitale del Nikkei shimbun la pubblicazione principale rispetto al cartaceo. "Ci focalizzeremo anche - ha aggiunto - sullo sviluppo delle risorse umane in modo da mantenere una crescita sostenibile".

Inoltre, Hasebe ha detto che intende approfondire ulteriormente la collaborazione con il Financial Times, che è stato acquisito dal Nikkei nel 2015.

Okada, dal canto suo, ha dichiarato che, dalla sua nuova posizione di numero uno del Gruppo Nikkei, continuerà a lavorare per il rafforzamento della partnership Nikkei-FT. "Come Nikkei, col nostro partner Financial Time condividiamo il solido obiettivo di diventare il più forte gruppo media del mondo", ha detto. "Espanderemo il nostro business globalmente e rafforzeremo la crescita potenziale del gruppo Nikkei-FT".

Il Nikkei viene da un'importante trasformazione avvenuta sotto la guida di Okada durata sei anni: da giornale incentrato prevalentemente sulla carta a gruppo digitale a diffusione globale. Il primo gennaio 2021 il Nikkei ha rgistrato 817.272 abbonamenti online. Tra i risultati della sua gestione la creazione di Nikkei Asia - ex Nikkei Asian Review - in lingua inglese, oltre all'acquisto del Financial Times.