Cambio dg Welfare Lombardia, Pd: rimozione Trivelli preoccupante

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 18 feb. (askanews) - "La notizia della rimozione in piena pandemia di Trivelli, il Direttore Generale al Welfare della Regione Lombardia in carica solamente da pochi mesi, rappresenta un segnale preoccupante. Un allontanamento che segue di qualche settimana quello di un'altra figura chiave della sanità lombarda per tutto il 2020, quella dell'ex assessore Gallera. Credo che questa scelta sia la rappresentazione plastica della grande confusione che regna ancora nella giunta regionale, un gruppo che in tutti questi mesi ha sempre preso decisioni in solitaria e non ha mai mostrato vera volontà di costruire una proficua collaborazione con il Governo e gli enti locali". Lo afferma in una nota Gianni Girelli, presidente Commissione regionale lombarda d'Inchiesta Covid19.

"Le epurazioni non sono mai un segnale di forza, semmai di debolezza - prosegue Girelli - Scaricare le responsabilità come se le stesse dipendessero dai singoli dirigenti e non dalla guida politica non metterà al riparo i lombardi dalle incapacità di gestione che abbiamo visto fin qui. Per una svolta non occorre cambiare persone o comunicazione. Per un cambio di passo serve una diversa politica regionale. E la prova di maturità di questa Giunta sarà rappresentata dalla revisione della Legge 23". "Infine - conclude Girelli - un ringraziamento al dottor Trivelli per il lavoro svolto in situazioni particolarmente difficili. La sua disponibilità e il suo impegno meritavano più rispetto".irel