Cambio a vertice Confindustria Est Europa: Meroni eletta presidente

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 18 dic. (askanews) - Cambio di governance ai vertici di Confindustria Est Europa. Termina il mandato il presidente Luca Serena e subentra Maria Luisa Meroni che sarà in carica fino al 2024.

La nomina della presidentessa Meroni è avvenuta all'unanimità da parte delle 11 rappresentanze facenti parte della Federazione, anche grazie alla grande esperienza confindustriale che ha maturato negli anni. Tra queste ricordiamo la presidenza di Confindustria Bulgaria e la carica che ricopre attualmente come presidente della Piccola Industria in Confindustria Lecco e Sondrio.

Oggi, Confindustria Est Europa, attraverso le sue 11 confindustrie internazionali presenti in quest'area, rappresenta un elemento strategico per tutto il Sistema Confindustria, per via del nuovo scenario economico che si è delineato anche a causa dell'emergenza pandemica.

Il punto di forza di queste strutture sono le consolidate filiere produttive che interagiscono da vent'anni tra Italia e i Paesi dell'area e che sono il frutto di una messa a punto che ha raggiunto livelli straordinari di performance. Proprio questa capacità produttiva sarà l'asso nella manica, anche per l'Italia, nella complessa competizione che nascerà in Europa con il reshoring delle produzioni dai mercati asiatici.

La presidente di Confindustria Est Europa, Maria Luisa Meroni, ha presentato la sua candidatura potendo contare su una squadra di altissimo livello, la massima espressione dell'esperienza confindustriale e imprenditoriale nell'Est Europa.

L'unica vice presidenza è stata assegnata a Giulio Bertola, attuale presidente di Confindustria Romania, la più grande Rappresentanza di Confindustria Est Europa per numero di associati, già delegato alle Relazioni Esterne per tutto l'Est Europa, nel quadriennio della precedente presidenza Serena. A Bertola anche una delega strategica, quella alla Sanità e alla Filiera Industriale della salute.

Importanti deleghe operative a: Roberto Santorelli, Sviluppo associativo e coordinamento servizi; Nunzio Coraggio, Sviluppo delle Piccole Rappresentanze Internazionali esistenti e Reti d'Impresa; Eric Cossutta Delega all'Energia; Giulio Romario Fumagalli, Delega alla Relazioni Esterne; Simone Granella, Delega alle Relazioni Industriali e ai Rapporti con le PMI; Patrizio dal Tos, Delega all'Ambiente e Sostenibilità; Antonio Schiro, Delega al Credito e Finanza; Marco Tozzi Delega alle Relazioni con Confindustria Russia e Paesi Caucasici e Giordano Gorini, Delega al processo di preadesione all'ingresso in Unione Europea.