Camera, Cirielli (Fdi): da deputati grillini ipocrisia a 5 stelle

Pol-Afe

Roma, 4 gen. (askanews) - "Il M5S, tramite i deputati Alessandro Amitrano, Azzurra Cancelleri, Federica Daga e Luigi Iovino, in relazione alla necessità, manifestata sempre e in maniera coerente da tutto l'Ufficio di Presidenza in questa legislatura, di acquisire nuovi spazi per i parlamentari ed in generale per il funzionamento della Camera, mostra tutta la sua ipocrisia e soprattutto l'attitudine a mistificare la realtà". Lo dichiara il Questore della Camera Edmondo Cirielli.

"Il Collegio dei Questori (anche quando c'era Fraccaro) ma in generale tutto l'Ufficio di Presidenza, in maniera unanime - sottolinea - ha sempre ritenuto necessario acquisire un palazzo pubblico nelle vicinanze per la mancanza degli spazi scaturita dal rilascio dei Palazzi Marino. Anzi, tale vicenda è stata inizialmente caldeggiata anche dal Presidente Fico. Solo dopo la riforma costituzionale della riduzione dei parlamentari si è registrata una divergenza di idee sui tempi relativi all'acquisizione. Ma alla fine vi è stata comunque la decisione unanime di soprassedere e di rimandare a riforma vigente l'eventuale acquisizione . Peraltro - ricorda Cirielli - tutti gli atti del Collegio dei Questori, sempre alla presenza anche del componente del M5S, hanno portato alla richiesta al Demanio di nuove strutture. Era stato anche individuato all'unanimità un Palazzo della Provincia".

"È falso - attacca ancora Cirielli - che i 77 milioni di cui parlano i 5 stelle siano stati risparmiati grazie a loro, perché il bilancio viene proposto con il voto di due questori di centrodestra (il sottoscritto e il collega Fontana ) ed uno solo dei Cinque Stelle; è falso che per merito del collega Fraccaro vi sia stato il taglio di molti sprechi, che sono stati decisi sempre all'unanimità del Collegio dei Questori con le proposte e i voti determinanti dei due esponenti di centrodestra . Infine, è falso che siano stati i Cinque Stelle a proporre che i fondi risparmiati andassero ai terremotati: tale decisione, infatti, è stata presa su proposta dell'Assemblea della Camera e non su iniziativa di qualche deputato grillino. Insomma, dai deputati grillini solo un cumulo di sciocchezze blaterate per nascondere il fallimento del Governo 5 Stelle e far dimenticare i tradimenti dei tanti impegni storici del M5S, declamati in campagna elettorale e poi abbandonati nella stagione di Governo", conclude Cirielli.