Camera: presentata pdl trasversale per 'giornata nazionale per la vita nascente'

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 25 mar. (Adnkronos) – "Oggi in conferenza stampa alla Camera dei Deputati sono state presentate le proposte di legge per l'istituzione di una 'Giornata Nazionale per la Vita Nascente'. Un'iniziativa che intende contrastare l'inverno demografico che l'Italia sta attraversando da decenni e che – stando alle anticipazioni dell'ISTAT – saranno ancora peggiori nel 2020 per esplodere nel corso del 2021. Secondo l'Istituto di Statistica la pandemia avrà infatti un effetto dirompente sulla natalità in Italia aggravando gli squilibri demografici". Si legge in una nota.

Le proposte di legge presentate oggi in conferenza stampa alla Camera dei Deputati sono a firma di Antonio Palmieri, Alfredo Bazoli, Paola Binetti, Matteo Colaninno, Tiziana Drago, Maurizio Gasparri, Maurizio Lupi, Lucio Malan, Alessandro Pagano, Gaetano Quagliariello, Isabella Rauti, Simone Pillon, Maria Carolina Varchi. A moderare l’incontro Eugenia Roccella e l'attrice Beatrice Fazi, madrina del Festival per la Giornata della Vita Nascente. All'incontro hanno partecipato Emanuela Garavelli (Famiglie Numerose) e Andrea Mazzi (Comunità Papa Giovanni XIII) in rappresentanza della rete delle 40 associazioni che promuovono l'iniziativa.

"Un'inedita trasversalità ha caratterizzato i progetti di legge depositati da parlamentari appratenti a quasi tutte le forze politiche: Partito Democratico, Italia Viva, Forza Italia, Fratelli d'Italia, Lega e gruppo misto. L’obiettivo – si legge nel testo proposto dalle associazioni – è 'promuovere la consapevolezza del valore sociale della maternità e alla solidarietà tra generazioni'. Per attuarlo, si legge nell’articolo 2, 'lo Stato, le Regioni e gli enti locali organizzano o promuovono, senza nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica, manifestazioni pubbliche, cerimonie, incontri, momenti comuni di informazione e di riflessione, anche nelle scuole di ogni ordine e grado, al fine di diffondere informazioni sulla gestazione, sulle comunicazione e l’interazione relazionale precoci tra madre e figlio, sulle cure da prestare al nascituro e alla donna in stato di gravidanza, sui diritti spettanti alla gestante, i servizi sanitari e di assistenza presenti sul territorio, la legislazione sul lavoro a tutela dei genitori, nella prospettiva di far emergere tutta la positività dell’esperienza genitoriale'".