Camera, slitta taglio parlamentari, capigruppo non fissa data

Luc

Roma, 11 set. (askanews) - La conferenza dei capigruppo della Camera riunitasi questa mattina non ha fissato una data per l'ok al taglio del numero dei parlamentari. Manca un solo passaggio - quello nell'aula di Montecitorio - per l'approvazione della modifica costituzionale cara al M5s ma la riunione di oggi, la prima dopo l'ok alla fiducia al governo Conte 2, non l'ha ancora calendarizzata.

Alle 12 è previsto l'ufficio di presidenza della commissione affari costituzionali della Camera sul tema ma è altamente probabile che il sì definitivo arrivi a ottobre come annunciato ieri sera da Luigi Di Maio nel corso dell'intervista a Di Martedì su La7.

La conferenza dei capigruppo ha deciso solo il calendario dei lavori della prossima settimana in attesa, viene spiegato, che si completi la squadra di governo con la nomina dei sottosegretari: martedì 17 settembre alle 16 inizierà la seduta con la discussione generale su quattro ratifiche; mercoledì 18, dalle 11, inizieranno le votazioni. Nella stessa giornata si svolgerà anche la discussione generale, con successiva votazione nel pomeriggio, della relazione della Giunta sul 'caso' Sozzani. Una nuova riunione dei capigruppo sarà convocata per stabilire il calendario dei lavori trimestrali.