Cameron: dopo referendum Brexit mi scusai con Obama e leader Ue

Fco

Roma, 16 set. (askanews) - David Cameron telefonò al presidente americano dell'epoca, Barack Obama, e ai leader europei per scusarsi nelle ore successive al referendum sull'Unione Europea. Lo ha rivelato lo stesso ex primo ministro, del quale continuano a essere diffusi estratti dell'ultimo libro autobiografico.

Quando l'ex inquilino di Downing Street si rese conto dell'enormità dell'uscita della Gran Bretagna dall'Ue, prese inoltre atto che il fallimento della sua iniziativa per mantenere il Paese nel blocco lo "avrebbe accompagnato per il resto della vita".(Segue)