Camerun, petroliera greca attaccata al porto, 8 marinai rapiti -2-

Fth

Roma, 31 dic. (askanews) - Tra gli otto marinai rapiti ci sono cinque greci, tra cui il capitano, due filippini e un ucraino. "Il ministro della Marina mercantile, Yannis Plakiotakis, è stato informato e segue da vicino la questione con il ministero degli Affari esteri greco e la società di gestione delle navi cisterna", ha affermato la nota. L'armatore è la compagnia "Atene del Mediterraneo orientale", che ha sede nella capitale greca, secondo la polizia portuale.

Attacchi navali e rapimenti di riscatto sono relativamente comuni nel Golfo di Guinea, un'area considerata il nuovo epicentro della pirateria marittima globale, lungo la costa occidentale dell'Africa. I pirati a volte dirottano le navi per diversi giorni, il tempo di saccheggiare i bunker e chiedere riscatti prima di rilasciare l'equipaggio.(Segue)