'Camilla è una donna malvagia', le dure parole della Regina Elisabetta

Il rapporto tra la Regina Elisabetta II e la seconda moglie di Carlo, Camilla Parker Bowles, ha per anni fatto interrogare tutti gli appassionati della royal family, ma come stanno davvero le cose tra loro? Se oggi sembra esserci una serena convivenza tra le due donne, in passato ci sono stati molti alti e bassi, specie dopo la morte di Lady Diana...

LEGGI ANCHE -- Spunta il figlio segreto di Carlo e Camilla: straordinaria la somiglianza con il Principe di Galles. Ecco chi è e cosa fa per vivere

Qual è il vero rapporto tra la Regina Elisabetta e Camilla Parker-Bowles?

Non è un segreto per nessuno che, dopo la morte della Principessa del Popolo, la Sovrana fosse piuttosto scossa e abbastanza determinata a non giustificare gli adulteri del figlio. Risale a questo periodo la celebre frase della Regina Elisabetta, che – secondo il biografo Tom Bower – si riferì a Camilla Parker Bowles descrivendola come una “donna malvagia” con la quale “non voler avere nulla a che fare”...

Questa situazione si protrasse per anni ma, vedendo che Carlo continuava a vedere Camilla, Sua Maestà decise di cambiare strategia e di spingere il figlio a rendere ufficiale la relazione e dando addirittura l’autorizzazione alle seconde nozze.

Tuttavia, al matrimonio tra Carlo e Camilla, Sua Maestà decise di non partecipare, anche se dietro la decisione si celavano motivi politici e religiosi. In quanto capo della Chiesa d’Inghilterra, Elisabetta II preferì non essere presente alle nozze del figlio, tenutesi con rito civile.

Ieri Camilla era una “donna malvagia”, oggi il rapporto con Sua Maestà è cordiale

Oggi giorno, però, il rapporto tra la Regina Elisabetta e Camilla sembra essere rientrato sui binari della cordialità. La Sovrana ha finito per accettare al 100% la seconda moglie del Principe del Galles e tra le due oggi assistiamo ad una convivenza pacifica che sembrava impensabile solo qualche anno fa.

La Regina avrà deciso di fare un passo indietro e sacrificare le proprie opinioni personali in favore della felicità del figlio? Oppure dietro questa cordialità si nasconde una nuova bomba pronta ad esplodere?

Foto: Kikapress