"Camilla illuminava la stanza. Era tutti i colori che si possono immaginare"

Linda Varlese
·1 minuto per la lettura
Camilla (Photo: Facebook)
Camilla (Photo: Facebook)

″Non sono riuscita a trovare una foto sola per questo post. Perché Camilla faceva tante cose. Aveva mille passioni. Era tutti i colori che si possono immaginare”. Comincia così il post che la madre di Camilla, una delle giovani vite spezzate nell’incidente di Cuneo, scrive su Facebook per ringraziare tutti della vicinanza e per raccontare sua figlia.

“Scrivo qui perché, in questi giorni assurdi, non riesco a rispondere a tutti i messaggi e le telefonate che mi stanno arrivando. Grazie a tutti per l’affetto che ci state dimostrando. Sarà dura stare senza di lei, perché era una di quelle persone che illuminava la stanza quando ci entrava! Dovremo imparare giorno per giorno”.

Un dolore immenso. Che l’accomuna a quello degli altri genitori che hanno perso i propri ragazzi, ma anche a quello di tutta la comunità di Castelmagno, piccolo paese in provincia di Cuneo sconvolto da questa tragedia.

“Appena la burocrazia avrà fatto il suo corso, e verrà dato il nullaosta dal magistrato, vi faremo sapere tutti gli orari per salutarla. Dal pomeriggio sarà allestita la camera ardente nella Sala San Giovanni in Comune”, conclude la signora.

“Tutti quelli che la conoscevano sanno quanto si stava impegnando per rendere il mondo più verde e meno inquinato. Per questo motivo abbiamo deciso, in accordo con il Comune di Cuneo, che le eventuali offerte saranno devolute interamente all’acquisto di alberi da piantare nel Comune di Cuneo. L’area verrà decisa nei prossimi giorni”

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.