Camilleri, Vecchioni: da sempre vulcano di idee

Cro/Mpd

Roma, 17 lug. (askanews) - Roberto Vecchioni è intervenuto nella trasmissione 'Tutto in Famiglia' su Radio Cusano Campus per ricordare lo scrittore Andrea Camilleri e per parlare della sua partecipazione al Festival dell'antico prevista giovedì 18 luglio al Museo Archeologico di Cosenza.

"Io e Camilleri eravamo amici: lo ricordo vecchio già da giovane - ha affermato Vecchioni -. All'epoca lavorava in Rai preparando una trasmissione sulla leggenda di Tristano e Isotta e mi chiese di comporne la colonna sonora. Già allora era pieno di idee ma anche un fumatore accanito: fumava 40-50 sigarette al giorno. Era spiritoso come tutti i siciliani. E' divenuto noto come giallista ma aveva una vastissima cultura classica, fuori dall'ordinario. Una volta presentò anche un mio libro. Credo che fosse amato da tutti gli italiani perché era in grado di mettere d'accordo tutti. Un grande pensatore. 'Conversazioni su Tiresia', il suo ultimo spettacolo, rappresenta il mito degli uomini veri. Infatti, i miti non sono altro che maschere dei comportanti umani".