Camorra, vendetta clan Pezzella: arresto per omicidio

Red/Nav
·1 minuto per la lettura

Roma, 1 ago. (askanews) - I carabinieri del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna, a Frattamaggiore, in provincia di Napoli, hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un 34enne ritenuto contiguo al clan camorristico 'Pezzella´, attivo nelle zone di Cardito e comuni limitrofi. L'uomo - si spiega in una nota - è ritenuto gravemente indiziato di omicidio volontario in concorso, occultamento di cadavere, porto e detenzione illegale di arma da fuoco. I reati - si aggiunge - sono aggravati dalle modalità mafiose e considerati finalizzati ad accrescere il prestigio del sodalizio criminale. L'indagine, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia partenopea, è stata avviata il 14 febbraio scorso - si aggiunge - quando la moglie di Vincenzo Pellino, 44 anni, già affiliato al clan, denuncia la scomparsa del consorte. Secondo gli investigatori quello è emerso che l'omicidio di Pellino è stato eseguito con le modalità della lupara bianca. L'azione delittuosa, comunque, sarebbe da ascriversi - si sottolinea - ad un'epurazione interna al clan.