Campagna "Io accolgo" a Conte: annullare accordi con Libia

Gci

Roma, 1 nov. (askanews) - Se entro il 2 novembre il Governo italiano non interverrà, il Memorandum d'intesa tra Italia e Libia, firmato nel 2017 dall'allora Governo in carica, verrà automaticamente rinnovato. Per questo le organizzazioni che fanno parte della Campagna "Io accolgo" (tra cui Acli, Caritas, Cgil, Sant'Egidio, Medici senza frontiere) hanno lanciato un appello per un'azione di "mailbombing" che abbia come destinatario il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Migliaia di mail da tutta Italia per chiedere che quel Memorandum venga annullato. "Le terribili conseguenze per i migranti che tentano di fuggire da quel Paese sono infatti ormai ampiamente documentate. Ispezioni di agenzie internazionali e inchieste giornalistiche hanno denunciato che le persone intercettate in mare dalla Guardia Costiera libica vengono rinchiusi in centri di detenzione, veri e propri lager, in condizioni disumane, denutriti, torturati, stuprati e sottoposti a ogni tipo di violenza", afferma la Campagna che ricorda come alcuni migranti addirittura venduti come schiavi, vittime di traffici di vite umane che spesso sono gestiti dagli stessi funzionari statali oltre che da esponenti della varie milizie che si fronteggiano nel paese Nord Africano.