Campagna vaccinale, la speranza di Sileri "Tre settimane di sforzi, poi fuori dalla zona rossa"

·1 minuto per la lettura
sileri maggio zone gialle bianche
sileri maggio zone gialle bianche

“A maggio possibile tutta Italia in zone gialle e bianche”: così dichiara il viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri, anche se al momento il pentastellato ipotizza tre settimane di fatiche e sforzi per tutto il Paese. Sulla scelta di Salvini di fare un controllo a metà aprile “Si può fare, ma con cautela”.

Sileri: “Zone bianche e gialle a maggio”

Intervistato dal Corriere della Sera, il viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri ha ipotizzato che per maggio l’Italia potrebbe contare solo zone gialle e zone bianche. “Facciamo un ultimo sforzo e poi, se il diavolo e le varianti non ci mettono le corna, da maggio tutta l’Italia sarà in giallo e qualche Regione anche in bianco.

Così dichiara il pentastellato che poi aggiunge: “Il trend è in lieve miglioramento, segno che le misure restrittive stanno funzionando, ma è un dato ancora iniziale che va consolidato. Servono altre tre settimane per tornare a una situazione più tranquilla.

Sulla campagna vaccinale ammette che ci sia stato un rallentamento, ma promette “A metà aprile 14-15 milioni di persone avranno ricevuto almeno una dose. Tra due settimane il 50% degli anziani avrà ricevuto le due dosi e l’80% una dose“.

Matteo Salvini chiede da giorni che a metà aprile si possano fare ulteriori controlli per una riapertura dell’Italia. A tal proposito, Sileri commenta che si potrebbe fare, ma che prima sarebbe meglio mettere al sicuro le fasce più a rischio. “Abbiamo fatto 30, facciamo 31. Arrivati a maggio, sono sicuro che sarà finita la fase peggiore. Le terapie si svuoteranno e anche chi ci finirà avrà un’età inferiore e una permanenza più breve“, ha chiosato in conclusione il viceministro dei 5 stelle.