Campania, approvato Defrc: acceso dibattito in aula Consiglio

Psc

Napoli, 15 ott. (askanews) - Acceso dibattito nell'aula del consiglio regionale della Campania dove è stato approvato il Defrc 2020-2022. "Nel Defrc della Giunta ci sono solo chiacchiere e niente sviluppo - ha sottolineato il consigliere di Caldoro Presidente e vice coordinatore di Forza Italia, Massimo Grimaldi - la Campania del 'mai più ultimi' è diventata ultima in Europa, lo certifica l'analisi di Eurostat. Il Pil decresce e non basta l'impegno degli imprenditori. Nulla sulla semplificazione e sul superamento della burocrazia, nulla sui piani di sviluppo rurale. Ritardi sulla sanità, sui concorsi. Ed è scandaloso il silenzio della Giunta sullo scippo di due miliardi, è il taglio di Di Maio al Patto per la Campania". Per la consigliera di FI, Maria Grazia Di Scala, "in particolare il settore dei trasporti è in ginocchio, non esiste una programmazione integrata, non esiste alcuna forma di controllo e vigilanza del trasporto pubblico regionale, ciò colpisce in particolare il settore del trasporto marittimo, penalizzando le isole del Golfo di Napoli e i propri abitanti, lasciati ai margini e in una situazione di isolamento". "Il DefrC scolpisce il fallimento del governo De Luca e dimostra che non c'è stata alcuna svolta per la nostra Campania, tanto che la Campania continua ad essere ultima per economia, per disoccupazione, per povertà, con i cittadini campani che sono i più penalizzati dal punto di vista della salute, dell'ambiente e della vivibilità", ha sottolineato la capogruppo del M5S Valeria Ciarambino. (segue)