Campania, Berlusconi cerca 'l'anti-De Luca': 5 nomi in campo

webinfo@adnkronos.com

All'ombra del Vesuvio ribolle Forza Italia in vista delle regionali in Campania. Ancora non c'è una data del voto, ma sono già iniziate le grandi manovre per trovare il candidato governatore del centrodestra che, secondo lo 'schema di ripartizione delle regioni' deciso dai leader Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni, spetterebbe a Forza Italia. Il Cav è alla ricerca dell'anti-De Luca, di un nome capace di dare filo da torcere all'attuale presidente piddino della Regione, Vincenzo De Luca, e non è escluso che alla fine sponsorizzi una figura civica, espressione di 'Altra Italia', come l'imprenditore Paolo Scudieri, presidente del gruppo manufatturiero 'Adler Pelzer' e attuale presidente dell’Anfia, l'Associazione nazionale della filiera automobilistica. 

A quanto apprende l'Adnkronos, resterebbe fuori dai giochi Mara Carfagna: la vicepresidente della Camera, infatti, non sarebbe intenzionata a correre per la conquista di palazzo Santa Lucia. Con l'ex ministro ferma questo giro, in campo, riferiscono fonti parlamentari azzurre, ci sarebbero altri due big campani, i deputati forzisti Paolo Russo, responsabile per il Sud del partito, e Cosimo Sibilia, vicepresidente vicario della Figc e presidente Lega nazionale dilettanti.  

Pronti a sfidare De Luca in quota Fi, raccontano, ci sarebbero anche altri due nomi di peso: Antonio Martusciello, fondatore della Forza Italia campana nel '94, oggi commissario Agcom in scadenza di mandato; e l'ex governatore, Stefano Caldoro. Quanto agli alleati, mentre la Lega si sfilerebbe dalla competizione, Fdi ci avrebbe fatto più di un pensierino: forte del 10,4% in Umbria, Giorgia Meloni punterebbe a schierare per la presidenza della Regione il questore della Camera, Edmondo Cirielli.