Campania, Consiglio approva risoluzione al Defrc 2020-2022

Com-Psc

Napoli, 15 ott. (askanews) - Il consiglio regionale della Campania ha approvato a maggioranza (con 25 voti favorevoli, 10 contrari e un astenuto), con il voto contrario delle opposizioni del centrodestra e del Movimento 5 Stelle, la Risoluzione di maggioranza al Documento di Programmazione Economica e Finanziaria (Defrc 2020-2022). Il provvedimento è stato introdotto all'esame del Consiglio dal presidente della commissione regionale Bilancio e Finanze, Demanio e Patrimonio, Francesco Picarone. "Il DefrC 2020-2022 è proiettato verso il futuro - ha detto - per proseguire la straordinaria azione di sviluppo e di crescita della Campania, intrapresa dal presidente De Luca e da questa maggioranza regionale, e per lanciare una nuova sfida sui settori fondamentali per la nostra regione, dal lavoro, alle attività produttive, dall'ambiente alla salute, dai trasporti alle infrastrutture, dal turismo alla cultura, con l'obiettivo di favorire la crescita economica e sociale del territorio". La Risoluzione di approvazione del Defrc individua gli impegni strategici dalla Giunta regionale tra cui: conseguire gli obiettivi regionali di crescita, produttività, occupazione e sostenibilità e confermare, anche per il 2020, il primato della Regione Campania, per crescita del Pil tra le Regioni del Meridione; proseguire nell'azione di semplificazione normativa e amministrativa; continuare a potenziare gli interventi sulla mobilità; dare attuazione definitiva alla costituzione della rete aeroportuale regionale e alla gestione unitaria degli aeroporti di Capodichino e di Salerno-Pontecagnano; salvaguardare l'ambiente e preservarne le ricadute positive in termini di sicurezza e benessere della collettività, sviluppo turistico ed economico, anche attraverso la lotta ai cambiamenti climatici, intensificare la lotta allo spreco alimentare e incrementare le azioni per ridurre l'uso dei materiali di plastica ed il relativo inquinamento; proseguire gli interventi a favore del sistema produttivo finalizzando gli interventi e i nuovi investimenti all'incremento occupazionale e allo sviluppo. (segue)