Campania, De Luca: 2019 anno straordinario per la nostra sanità

Psc

Napoli, 28 dic. (askanews) - Quello che si sta concludendo è stato "un anno straordinario" per la sanità della Campania che "si è concluso con la fine del commissariamento", nel prossimo anno e mezzo "arriveremo, con altri 45-50 punti nella griglia Lea, a 230 e avremo raggiunto il vertice in Italia". E' il bilancio del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, tracciato nel corso della conferenza stampa di fine anno. "Nel 2015, la Campania era ultima in Italia", ha evidenziato il governatore riferendosi all'anno del suo insediamento a Palazzo Santa Lucia. "In questi anni abbiamo raggiunto risultati straordinari: riduzione a quasi metà delle liste di attesa, raggiunto obiettivi per le vaccinazioni, ridotto drasticamente i parti cesarei per le primipare, approvato il piano ospedaliero che la Regione Campania non aveva da 10 anni e varato il piano di assunzioni di 7.600 operatori. Abbiamo superato la Lombardia per i tempi di pagamento, siamo primi per la cardiochirurgia, primi per gli interventi agli occhi e all'avanguardia per le operazioni sui tumori alla laringe", ha concluso De Luca.