Campania, Passariello: pronto a rientrare in Fratelli d'Italia

Aff

Napoli, 6 nov. (askanews) - "Vorrei precisare che non sono mai stato cacciato da Fratelli d'Italia, sono io che mi sono autosospeso. Ora scriverò a Giorgia Meloni per dire che ho intenzione di rientrare nel partito. Se poi qualcuno ha da ridire qualcosa deve dirmelo chiaramente". Così il consigliere regionale della Campania, Luciano Passariello, durante una conferenza stampa nella sala stampa del Consiglio regionale. Durante l'incontro Passariello ripercorre la sua vicenda politica soprattutto quando nel febbraio 2018 decise di autosospendersi da Fratelli d'Italia dopo che nell'inchiesta di Fanpage "Bloody Money" si fece il suo nome.

Proprio su questa questione Passariello evidenzia che la magistratura "ha archiviato la mia posizione" e ricorda "di non aver mai incontrato nessuno. È qualcuno che ha millantato e speso il mio nome. Ora però chi ha gettato fango sul mio nome e la mia famiglia si deve assumere la responsabilità". "Dopo l'evolversi dell'inchiesta mi sarei aspettato dagli organi di informazione un'operazione verità- continua il consigliere - e qualcuno dovrebbe chiedere scusa a me e le persone che in quell'inchiesta non hanno mai avuto nulla a che fare". Infine Passariello ricorda che dal 2001 di essere sempre stato assolto dalle vicende giudiziarie in cui è stato coinvolto.