Campania zona arancione da 6 dicembre, cosa cambia: regole

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

La Campania cambia colore ed entra in zona arancione dal 6 dicembre con nuove regole. L'ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza prevede l'ingresso della regione nella nuova area. Ancora poche ore in zona rossa e poi la Campania applicherà nuove regole, in attesa che scattino le misure previste espressamente per Natale a partire dal 21 dicembre.

Secondo quanto previsto dal nuovo Dpcm, in teoria la Campania potrebbe cambiare nuovamente colore nel giro di una settimane e, in base ai dati del prossimo monitoraggio, potrebbe diventare zona gialla a partire dal 13 dicembre.

Per ora, secondo le regole applicate alla zona arancione, nella regione sarà possibile muoversi all'interno del Comune senza autocertificazione. Rimane il coprifuoco dalle 22 alle 5, con le eccezioni legate a motivi di lavoro, di salute o ad altre necessità. Sono proibiti gli spostamenti da un comune all'altro e il trasferimento in altre regioni. Vige la raccomandazione di evitare spostamenti non necessari nel corso della giornata all'interno del proprio Comune.

Capitolo negozi: riapriranno tutti, ma non bar e ristoranti, a cui è consentita la consegna a domicilio e la vendita per asporto. E' prevista la chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, punti vendita di generi alimentari, tabaccherie ed edicole al loro interno. Chiusura confermata per musei e mostre.

A scuola, possono tornare in aula gli studenti di seconda e terza media. Didattica a distanza per le superiori.

E' disposta la riduzione fino al 50% per il trasporto pubblico, ad eccezione dei mezzi di trasporto scolastico. Sospensione di attività di sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine anche nei bar e tabaccherie. Restano chiuse piscine, palestre, teatri, cinema.