Campania in zona rossa: la situazione a Napoli

·2 minuto per la lettura
La situazione a Napoli in zona rossa
La situazione a Napoli in zona rossa

Primo week end in doppia zona rossa per la Campania e, dunque, anche a Napoli, dopo le disposizioni di governo con l’ultimo dpcm e dopo l’ordinanza della Regione che ha disposto il divieto d’accesso a piazze e lungomari. Come sta reagendo Napoli a questa situazione? Scopriamolo.

Napoli in doppia zona rossa

A seconda delle zone, il comportamento dei napoletani è diverso: difatti, il lungomare Caracciolo è deserto, mentre, ad esempio stamattina, 13 marzo 2021, la zona del Vomero, in particolare via Luca Giordano e via Scarlatti, ha visto molte persone che, nonostante tutto, sono uscite per passeggiare, creando qualche affollamento.

Restano ovviamente aperti pocchissimi negozi per i settori autorizzati dalle norme anti-Covid. Tuttavia, non bisogna dimenticare la doppia zona rossa stabilita da Vincenzo De Luca, che limitato di molto gli spostamenti in auto e ha ridotto il numero di persone per strada, chiudendo piazze e mercati. Tantissimi i controlli della polizia sul Lungomare Caracciolo o in piazza Vanvitelli, per citarne solo una.

Restano ancora presenti alcune manifestazioni, come quella in Piazza Vittoria, che ha visto protagonisti i genitori con la No Dad, protestando contro la chiusura delle scuole chiuse.

E la situazione in provincia di Napoli invece? Presenti i controlli di carabinieri e polizia ovviamente. Ad Arzano, ad esempio, ci sono state ben 6 sanzioni a causa del non uso della mascherina. Mentre a Marano di Napoli, c’è stato un arresto, 6 denunce e moltissimi controlli non solo per far rispettare le norme anti-Covid, ma anche per la circolazione stradale. Arriva, invece, da Villaricca la notizia dell’arresto di un 54enne per maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale. Stessi identici controlli pure sulle isole: ad Ischia sono state identificato 93 persone e sanzionato 9 cittadini o perchè trovate per strada senza motivo oppure perchè non indossavano la mascherina.