Campi rom, Salvini: facciano i ricorsi, non è discriminazione

Sav

Roma, 17 lug. (askanews) - Il censimento dei campi nomadi "lo stiamo facendo, i ricorsi? Li facciano: vogliamo sapere chi vive nei campi rom in Italia. Non penso sia discriminatorio: siccome ci sono soldi pubblici, voglio sapere come vengono usati, se i bimbi vanno a scuola e se la gente lavora". Lo ha detto il ministro dell'Interno Matteo Salvini, a margine della visita al gattile del Verano a Roma.

"Non ci sono solo rom? Perfetto: se ci sono svedesi, bulgari e neozelandesi avremo il censimento anche di loro. Molti sono italiani, certo: vorrei sapere se sono lì con qualche titolo o se campano alle spalle del prossimo", ha concluso.