Campidoglio: raddoppiano le donne seguite dai Centri antiviolenza -3-

·2 minuto per la lettura

Roma, 15 lug. (askanews) - Il dato di giugno si discosta di 10 unit rispetto a quello rilevato nello stesso mese dell'anno precedente (86 nuove donne seguite) e conferma un sostanziale rientro negli ordini di grandezza dei mesi di febbraio e aprile (77 nuove donne seguite), rimarcando la distanza dalla sensibile diminuzione dei nuovi accessi che era stata registrata a marzo (59 nuove donne seguite), in coincidenza con l'avvio del lockdown. "Il +100% di donne seguite dai Centri antiviolenza di Roma Capitale un messaggio forte e chiaro, che va nella giusta direzione, segnando un cambio di passo importante dal 2019 al 2020", ha dichiarato la delegata della sindaca alle politiche di genere Lorenza Fruci, spiegando: "Attraverso la testimonianza delle donne che entrano in contatto con le strutture capitoline, possiamo ricavare anche una fotografia del fenomeno della violenza importante da sottolineare. Dal report del 2019 sappiamo che le vittime sono donne per la stragrande maggioranza italiane (69%), una su tre sposata (32,3%) e circa due su tre hanno figli (61,2%). L'autore dei maltrattamenti , quasi una volta su tre, il marito (29,8%), seguono l'ex partner (12,8%), l'ex marito (10%) e l'ex convivente (7,2%). Il report conferma che le violenze si registrano prevalentemente nei legami stabili: in un caso su quattro sono relazioni superiori agli 11 anni (26,1%), mentre solo nell'1,1% dei casi l'autore indicato dalle donne come 'sconosciuto'". E "questi dati devono far riflettere, perch tratteggiano una violenza che dimora all'interno di relazioni stabili, matrimoni, convivenze, con figli minori che subiscono a loro volta violenza (66,2%), il pi delle volte assistita (84%). Ma ci dicono anche che il coraggio di sempre pi donne, supportate dalle nostre operatrici, sta facendo la differenza". "Non abbassiamo la guardia, continuiamo a informare, sensibilizzare e intercettare i bisogni, anche - ha concluso la delegata della sindaca - innovando i servizi per offrire sempre maggiori opportunit di riscatto e prevenzione".