Canada, è ancora caccia ai due 18enni accusati di triplo omicidio

Ihr

Roma, 27 lug. (askanews) - Prosegue la caccia all'uomo, che sta tenendo il Canada con il fiato sospeso, di due adolescenti sospettati di un triplo omicidio. I due ragazzi, dopo una fuga già di almeno 3.000 chilometri, si sono nascosti vicino a un villaggio isolato della provincia di Manitoba, probabilmente in una fitta foresta paludosa infestata da orsi, lupi e insetti velenosi.

Da martedì, il villaggio di Gillam, vicino alla baia di Hudson, è in allerta, perché teatro di questa caccia all'uomo per tentare di fermare Kam McLeod, 19 anni, e Bryer Schmegelsky, 18. Entrambi sono considerati "armati" e "pericolosi", secondo la Royal Canadian Mounted Police, che ha invitato il pubblico a non avvicinarsi ai due. "Potrebbero aver cambiato aspetto e qualcuno che non era a conoscenza della loro identità avrebbe potuto aiutarli inavvertitamente a lasciare l'area", ha detto l'Rcmp ieri. "Stiamo studiando tutte le possibilità", ha aggiunto un portavoce della polizia.(Segue)