Altri guai per Trudeau

webinfo@adnkronos.com

Ancora imbarazzo per il premier canadese Justin Trudeau, in piena campagna elettorale per le elezioni del 21 ottobre, nelle quali punta alla riconferma. Dopo le foto che lo ritraevano mascherato e con il volto dipinto di nero, ora sbuca anche un video, risalente ai primi anni '90, nel quale un Trudeau allora giovanissimo, compare con la faccia e le braccia truccate di nero, mentre balla, agita le mani tira fuori la lingua. Il cosiddetto 'blackface', vale a dire il mascherarsi da persona di colore, in Nordamerica è considerato un gesto esplicitamente razzista.  

Si tratta di uno 'scivolone' non da poco per Trudeau, che come premier si è voluto distinguere come campione progressista del rispetto delle diversità e della parità di genere. A pubblicare il video, la cui autenticità è stata confermata dal Partito liberale del premier, è stata l'emittente canadese Global News, che ha detto di averlo ricevuto da una fonte del Partito conservatore.  

Trudeau si è già scusato per le due foto emerse mercoledì. La prima, pubblicata da Time e risalente al 2001, lo ritrae con il volto dipinto di nero durante una festa in costume: "Ho indossato il costume di Aladino e mi sono truccato. Non avrei dovuto farlo, sono veramente e profondamente dispiaciuto. E' qualcosa che all'epoca non pensavo potesse essere razzista, ma adesso lo capisco".  

La foto mostra l'allora 29enne Trudeau con in testa un turbante ed il volto, il collo e le mani interamente dipinti di nero in occasione del gala 'Arabian Nights'. L'immagine si trova nell'annuario di una scuola privata di Vancouver dove il futuro premier allora insegnava. L'altra immagine lo mostra sempre col volto truccato di nero, mentre si esibisce in un talent show per studenti. Trudeau ha ammesso di aver cantato in quell'occasione la canzone 'Day-O', conosciuta anche come "The Banana Boat Song", resa famosa da Harry Belafonte.  

A complicare la campagna elettorale del premier non ci sono solo le imbarazzanti immagini che emergono dal suo passato e che, secondo un commentatore della rete tv Cbc, portano il pubblico a chiedersi "chi è veramente" Trudeau. Nonostante il buon momento dell'economia, e la bassa disoccupazione, a compromettere le sue possibilità di riconferma ci sono i sospetti legati ad una presunta vicenda di corruzione, nella quale è coinvolto un ex ministro della Giustizia.  

Trudeau non ricorda quante volte si sia mascherato con il volto truccato di nero. Il premier canadese lo ha ammesso, dopo le foto e il video che lo ritraggono truccato da uomo di colore. "Non sono in grado di essere definitivo su questa cosa, perché le recenti immagini che sono uscite non le ricordavo", ha detto parlando con la stampa.