Canarie, intensa attività vulcanica segnalata a La Palma

·2 minuto per la lettura
la palma
la palma

L’Istituto di Vulcanologia delle Canarie “Ivolcan” ha realizzato un incredibile video in cui è stato immortalato un fiume di lava incandescente che fuoriesce dal cratere del Cumbre Vieja, a La Palma.

La Palma, fiume di lava scorre a “velocità incredibile” dal vulcano Cumbre Vieja

Nella giornata venerdì 15 ottobre, l’Istituto di Vulcanologia delle Canarie “Ivolvan” ha immortalato in un video un “vero e proprio tsunami” di lava che fuoriesce a “velocità incredibile” dal cratere del vulcano Cumbre Vieja, a La Palma.

Le immagini, estremamente suggestive, mostrano lo “straripamento” del cratere e l’originarsi di un gigantesco fiume di lava incandescente che viaggia verso valle.

In considerazione degli ultimi dati fortini dalle autorità spagnole, pare che la lava abbia ricoperto e raso al suolo 732,5 ettari circa di terreno: la stima è stata fornita dal sistema europeo Copernicus. Al contempo, oltre 6.800 persone sono state costrette a evacuare l’area e lasciare le proprie abitazioni.

La Palma, fiume di lava scorre a “velocità incredibile” diretto verso il mare

Sulla base di quanto riferito dalle autorità competenti, l’attività vulcanica a La Palma prosegue ininterrottamente da quasi un mese. A partire dallo scorso 19 settembre, infatti, sono stati registrati numerosi momenti nei quali il vulcano ha dato sentore di maggiore esplosività e momenti nei quali la lava è fuoriuscita dal cratere Cumbre Vieja in modo deciso e copioso.

La recente eruttazione ha dato modo agli esperti del settore di osservare come le due lingue di lava provenienti dal vulcano stiano manifestando la tendenza di “confluire” e di dirigersi “verso il mare” piuttosto che verso la zona nota come La Laguna, attualmente evacuata. Una simile informazione è stata diffusa da uno dei responsabili del piano d’emergenza anti-eruzione, Ruben Fernandez.

La Palma, fiume di lava scorre dal vulcano Cumbre Vieja: attività vulcanica e sismica

Per quanto riguarda la qualità dell’aria, infine, il comitato scientifico che sta monitorando l’eruzione ha rivelato che si verificherà presto un significativo peggioramento. Questo potrebbe costringere alcuni cittadini a barricarsi nelle proprie abitazioni per alcune ore e potrebbe ostacolare la normale attività dell’aeroporto di La Palma.

Sempre a La Palma, inoltre, nella mattinata di venerdì 15 ottobre, è stata avvertita una scossa di terremoto di magnitudo 4.5 con ipocentro a 36 chilometri di profondità. Il sisma ha rappresentato, insieme alla scossa di giovedì 14, il fenomeno pià intenso dall’inizio del processo eruttivo.

A questo proposito, è intervenuta la portavoce del comitato scientifico Maria José Blanco che ha sottolineato come l’attività sismica associata al vulcano in superficie sia “quasi inesistente” ma “potrebbero esserci ulteriori scosseavvertite dalla popolazione che possono originare piccole frante in superfici in pendenza”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli