Cancel culture, Buttafuoco: "Patrimonio classici? Verrà salvato dai 'cattivi', russi e cinesi in testa"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

"Fortunatamente tutto questo lascito e patrimonio culturale non andrà disperso. Dall'altra parte del mondo se ne prenderanno cura, lo faranno i 'cattivi' che avranno il compito di custodia. Un po' come nell'antichità, quando arrivò il pensiero filosofico greco e quando, senza i saraceni, ci saremmo ritrovati senza i templi di Roma e Atene distrutti dagli integralisti. Ci penseranno i 'cattivi' russi, i nostri progenitori indiani, i giapponesi, perfino i cinesi". Così all'Adnkronos Pietrangelo Buttafuoco commenta la notizia della Howard University di Washington, che ha deciso di smantellare il dipartimento degli studi classici perché considerati 'suprematisti'.

"Tutto quello che sta succedendo in America - spiega - è per mano della coppia più glamour che applaudiamo tutti: Joe Biden e Kamala Harris, sono loro i veri custodi di questa deriva inquisitoria chiamata 'cancel culture'. Un giorno, quando si avrà la serenità di poter raccontare questa epoca, verranno ricordati proprio per aver imposto all'umanità questo 'penitenziagite', questo grido di penitenza che ha trasformato l'ideologia sovversiva del progressismo in oratorio globale".

"Ci salveranno i cattivi - ripete Buttafuoco - perché l'Ermitage in Russia non chiuderà, è inimmaginabile, cosi come le accademie e le università dell'Asia non precluderanno lo studio e l'ascolto dell'Iliade, della prima Deca di Tito Livio e le altre opere che sono i fondamenti di una civiltà", conclude.