Cancro al seno metastatico, 38 nuovi casi al giorno: ma è tabù -4-

Red/Nav

Roma, 25 ott. (askanews) - Il grande cambiamento è stato possibile soprattutto grazie alla possibilità di definire in modo più preciso, dal punto di vista biologico, i vari tipi di tumore mammario: la presenza o l'assenza di determinati recettori come estrogeni, progesterone e HER2 è fondamentale per determinare la risposta del tumore a un particolare trattamento e oggi grazie all'avvento di terapie innovative a bersaglio molecolare si registra un deciso passo in avanti verso la cronicizzazione con l'obiettivo di prolungarla fino alla guarigione". Le ultime novità terapeutiche, per esempio, consentono di allungare la sopravvivenza di ulteriori 9 mesi anche nelle pazienti con il tumore al seno avanzato ormonosensibile, che finora aveva un'aspettativa di vita inferiore ai 40 mesi, portando la speranza di vita media a sfiorare i 47 mesi.

L'obiettivo della cronicizzazione è particolarmente importante perché le pazienti con carcinoma al seno metastatico sono in genere ancora giovani: secondo una recente indagine di GSK-EURISKO per Europa Donna Italia, nel nostro Paese l'età media delle pazienti è di 54 anni, la maggioranza è sposata, la metà ha un figlio ancora minorenne e il 40% lavora.

"Sono ormai sette anni che il nostro movimento, a partire dalla prima indagine - in Italia e in Europa - sui bisogni delle donne con tumore al seno metastatico, è attivamente impegnato in iniziative e progetti mirati a migliorare la qualità di vita e di cura di questa particolare tipologia di pazienti - osserva Rosanna D'Antona, presidente di Europa Donna Italia - Dopo sette anni di lavoro abbiamo ben chiaro quali sono i provvedimenti concreti da attuare per loro. Abbiamo quindi selezionato le sette richieste che le pazienti stesse considerano prioritarie raccogliendole in un manifesto e su queste richieste abbiamo ottenuto l'attenzione di alcuni parlamentari sensibili, tanto che un disegno di legge specifico per il sostegno alle donne con tumore metastatico è già stato depositato l'anno scorso alla Camera e speriamo venga approvato al più presto. Inoltre quest'anno, coinvolgendo le 150 associazioni che fanno parte della nostra rete, in attesa dell'istituzione di una Giornata Nazionale dedicata al tumore al seno metastatico nel solco di quella già prevista negli USA ogni 13 ottobre, abbiamo auto-indetto e celebrato il nostro "Benvenuto 13 ottobre" con oltre 60 manifestazioni pubbliche in tutta Italia". (Segue)