Candidati comunali, Salvini: con i no non si va da nessuna parte

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 30 apr. (askanews) - Sui candidati alla Comunali nelle grandi città "basta che qualcuno non dica sempre e solo no perché con i no non si va da nessuna parte. Non si va da nessuna parte né a Milano né a Roma né a Torino né a Napoli". Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini, a margine della sua visita alla sede dell'Avis a Milano, dove ha fatto una donazione di sangue.

Il candidato a Milano, ha detto Salvini, "può essere Albertini che io stimo assolutamente possono essere altre persone in gamba che si sono messe a disposizione, basta che si faccia in fretta. Questo vale per Milano e vale per Roma. Ad esempio io penso che Bertolaso abbia lavorato benissimo in Regione Lombardia sui vaccini e potrebbe essere un ottimo candato sindaco per Roma".

"A me basta - ha aggiunto - che si scelga in fretta e che i milanesi possano avere un'idea di futuro, la città negli ultimi mesi si è fermata non solo per il covid. I grandi progetti sono fermi, la rivoluzione milanese è ferma". Per quanto riguarda i tempi, "Io mi sono dato come obiettivo la riapertura entro metà maggio ed è assalutmente ragionevole. Dalla seconda metà di maggio poi e giusto che la politica faccia delle scelte anche sulle elezioni comunali".

Riguardo l'ipotesi di candidatura di Maurizio Lupi, "non faccio questioni di nomi e cognomi", ha chiosato Salvini.