Cane affogato nel lago a Torri del Benaco, Comune pubblica foto choc

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 30 set. (askanews) - "Brutta scoperta nel pomeriggio nelle acque del Lago. Rinvenuto il cadavere di un cane con pietre legate al corpo": il post scarno quanto drammatico del Comune di Torri del Benaco (provincia di Verona) pubblicato sul sito Facebook è accompagnato dalle foto choc del ritrovamento del corpo del cagnolino nel Lago di Garda. Tra i commenti dei cittadini sulla pagina Fb, qualcuno stenta a crederci e spera in un po' di pietà: "Forse era già morto"; ma unanime è lo sgomento e senza appello la condanna verso chi ha potuto compiere un tale gesto.

Polizia locale e vigili del fuoco hanno recuperato in acqua il corpo dell'animale, senza microchip, che è stato affogato con alcune pietre legate al collo.

I giornali locali on line risaltano la notizia con le dichiarazioni del sindaco: "Il cane era sprovvisto di microchip e chi ha compiuto il gesto lo ha fatto con consapevolezza, non ci sono scusanti", il sindaco Stefano Nicotra, ricordando: "Se non si riesce più ad accudire un animale ci sono le associazioni a cuoi rivolgersi". Quello che è successo è "una vergogna assoluta".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli