Cane soccorritore del Soccorso Alpino avvelenato a Ovaro

·1 minuto per la lettura

La conferma è arrivata oggi dall'ospedale veterinario padovano, la clinica di San Marco di Veggiano dove ieri, con una corsa contro il tempo, l'australian kelpie Jack, cane soccorritore del Soccorso alpino e speleologico, è stato portato in una corsa contro il tempo dal suo padrone nel tentativo disperato di capire cosa stessa succedendo.

Dopo una passeggiata al mattino nella zona di Chialina di Ovaro il cane ha mostrato strani sintomi ed ha cominciato a star male. Jack e il suo padrone, della stazione di Forni Avoltri del Soccorso Alpino e Speleologico, compongono una delle preziose Unità cinofile del corpo di soccorso regionale.

Gli esiti delle analisi effettuate a Padova hanno rivelato la presenza di lumachicida in un boccone avvelenato di carne macinata che il pastore australiano ha ingerito senza che il padrone se ne accorgesse. Ora Jack lotta tra la vita e la morte sedato e intubato presso quell'ospedale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli