Cane "Topolino", le sue immagini impazzano in rete

·2 minuto per la lettura
cane topolino
cane topolino

Spopolano sui social le foto del cane “Topolino”. Le sue immagini emozionano gli utenti del web, perché la sua dolcezza è contagiosa e il suo muso è davvero simpatico. 

Cane “Topolino”, le sue foto fanno il giro dei social

Impazza la foto del cane “Topolino”: Goma è già stato soprannominato in questo modo per via delle sue grandi orecchie. Pelo curato e muso incantevole: il cagnolino è già una star di Instagram.

La particolarità che lo contraddistingue e lo rende unico ha suscitato la curiosità del web. Così i suoi scatti (e il suo profilo) sono diventati virali. Sui social si susseguono i commenti sul cane “Topolino”. Le sue orecchie, infatti, richiamano quelle del celebre personaggio Disney.

Non importa la razza: Goma è un meticcio carinissimo che tutti vorrebbero. È un incrocio tra un maltese e un papillon: corpo minuto e orecchie da Mickey Mouse. Così i fan hanno pensato per lui un soprannome azzeccatissimo.

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Colpo di scena alla tv russa, un cane interrompe la trasmissione

Goma ha 7 anni ed è stato adottato da una famiglia originaria del Giappone, che si prende cura di lui e lo coccola quotidianamente. Ed è proprio merito della sua famiglia se è il cane “Topolino” è diventato una star popolarissima su Instagram, dove conta 110mila follower e dove i padroni raccontano le sue avventure, immortalandolo in moltissime occasioni.

Goma sembra il protagonista di un cartone: fan di tutte le età, più e meno giovani, si sono già innamorati di lui. Così i follower sono presto aumentati (e sono destinati a crescere ancora). Pelo bianco sul corpo e orecchie tendenti al grigio, tipiche di un cane papillon ed estremamente grandi rispetto alla sua esile corporatura. La storia di Goma è la testimonianza che dell’amore profondo che si può provare per gli animali, a loro volta capaci di donare affetto smisurato. Eppure, in Italia come all’estero, continuano le torture a danno degli animali più indifesi.