Cane ucciso, video postato su Snapchat: gravi le accuse per un 19enne

·2 minuto per la lettura
Uccide a calci il cane, fermato 19enne
Uccide a calci il cane, fermato 19enne

Un ragazzo di 19 anni rischia una condanna fino a sette anni per il reato di crudeltà nei confronti degli animali: Angel Ramos Corrales ha pubblicato un video in cui uccide a calci un cane. Le immagini hanno fatto il giro del mondo e mostrano delle scene raccapriccianti.

Uccide il cane a calci

Il video è stato pubblicato su Snapchat. Secondo fonti locali il giovane ha ripreso il cucciolo di cane con la gola tagliata. Sangue praticamente ovunque e un evidente squarcio al collo. I lamenti del cucciolo sono stati acuiti anche dai calci inferti dal 19enne.

Calci al cane, lo uccide: cosa rischia

Secondo gli investigatori, il filmato sarebbe arrivato agli inquirenti tramite un follower del giovane su Snapchat. Con le immagini è così scattata la denuncia. Nel frattempo il 19enne avrebbe raccontato alla polizia che il cane era morto, ma non avrebbe alcun ricordo di cosa sia accaduto.

Uccide il cane con calci violenti, la versione

Intanto gli agenti della polizia di Riverside sono giunti a casa del povero Canelo (questo il nome il cane) e lo hanno trovato sul letto: era in gravissime condizioni di salute. Le forze dell’ordine hanno trovato invece Ramos Corrales con i vestiti pieni di sangue. Il 19enne ha parlato di aver assunto della droga e di non ricordare molto dell’accaduto. Probabilmente sotto effetto della marijuana avrebbe cominciato a colpire il cane senza fermarsi. Il personale veterinario ha provato a salvare il cane senza però riuscirci.

Altri gravi episodi di maltrattamenti

Da una non ben identificata località del Mali arrivano delle immagini che purtroppo raccontano di un nuovo maltrattamento ai danni degli animali. La vittima in questa caso è un cane dal musetto allegro e simpatico che è stato trasformato in una tigre con della vernice tossica, nera e arancione, che ne ha fortemente mutato il suo aspetto. Le foto, pubblicate su Facebook dal Persatuan Haiwan Malaysia, l’associazione animalista di Kuala Lumpur che si adopera per la salvaguardia animale, lasciano veramente stupiti. A primo impatto sembra una tigre, ma solo dopo ci si rende conto dei grandi abusi subiti dall’animale.

Un uomo di 44 anni è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Rivoli (provincia di Torino) per aver ucciso a coltellate il suo cane e provato poi a dargli fuoco all’esterno dell’abitazione.