Cane della vicina abbaia troppo, lui lo uccide: i pm chiedono 2 mesi

Il 10 ottobre del 2013 aveva investito e ucciso il cane della vicina di casa, oggi la Procura di Venezia chiede la condanna a due mesi di carcere per un 79enne.

L'episodio, secondo quanto ricostruito da Il Messaggero, risale a sei anni fa quando l'uomo, residente a Fossalta di Piave in provincia di Venezia, passò dalle minacce ai fatti uccidendo il piccolo meticcio. Il 79enne, stanco del continuo abbaiare del cane, lo puntò con la propria automobile investendolo nonostante la padrona vicina di casa gli avesse più volte segnalato la presenza dell'animale sulla strada.

Nel capo d'accusa si legge che l'uomo aveva continuato la propria corsa in auto "senza provvedere a soccorrere l'animale nonostante la donna gli avesse intimato di arrestare il proprio mezzo".