Cannabis, referendum: "In 48 ore oltre 220mila firme"

·1 minuto per la lettura

"Stiamo facendo la storia. In 48 ore hanno firmato il Referendum Cannabis oltre 220.000 persone. È come se ci fosse una grande attesa per questa possibilità di discuterne, di cambiare, di legalizzare! È commovente". Così Riccardo Magi, deputato e presidente di +Europa, in un post su Facebook nel quale invita la popolazione a continuare a firmare.

"Sono 220mila firme in 48 ore. La campagna per il referendum sulla cannabis non necessita di ulteriori commenti, bastano le cifre", evidenzia Giuseppe Civati, fondatore di Possibile e tra i promotori della raccolta firme per il referendum sulla cannabis. "Sono certo -aggiunge- che in Parlamento terranno conto di questo dato impressionante, contro le ipocrisie, contro le bugie, contro il fallimentare proibizionismo che ci portiamo dietro da più di 40 anni".

Sul tema della legalizzazione della cannabis interviene sui social anche Roberto Saviano: ''Legalizzare vuol dire togliere ossigeno alle mafie che gestiscono il traffico e lo spaccio", sottolinea lo scrittore su Twitter.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli