Cannabis: Santori (Sardine), 'coltivo a casa tre piantine'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 10 lug. (Adnkronos) – "Quest' anno ho già raccolto: 60 grammi". Mattia Santori delle Sardine e consigliere comunale Pd a Bologna parla così della sua coltivazione di cannabis casalinga a Repubblica. "Non solo la consumo, ma la produco per uso personale. Non è legale? Al momento per colpa dell'articolo 73 del testo unico sugli stupefacenti equipara l'auto coltivazione allo spaccio per cui io rischio sino a 6 anni di carcere: è assurdo".

Santori coltiva tre piantine. "Acquisto i semi da un canapaio che paga le tasse, ho comprato le mie attrezzature, e tutto questo è già legale. In questo modo so dove vanno i miei soldi. Il mercato della cannabis alimenta la criminalità organizzata. Io non voglio che il mio consumo ricreativo di una canna ogni tre giorni vada ad arricchire un criminale, per questo dico che il mio è un comportamento virtuoso".

"Dobbiamo smetterla di pensare alla lotta per la legalizzazione della cannabis solo per i pazienti, ci sono 6 milioni di consumatori che ora vengono considerati criminali. Il Parlamento si accorga di quella che è la realtà del Paese".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli