A Cannes 11 minuti di applausi per “Tre piani” di Nanni Moretti

·1 minuto per la lettura
featured 1428144
featured 1428144

Roma (askanews) – Mentre l’Italia del calcio trionfava e festeggiava la vittoria ai campionati europei, un altro italiano raccoglieva ben 11 minuti di applausi: Nanni Moretti è stato infatti celebrato con una lunghissima standing ovation a Cannes dopo la première del suo “Tre piani”. Il regista romano, a vent’anni dalla vittoria al festival del cinema francese con “La stanza del figlio”, ha sfilato sorridente accanto ai suoi attori Margherita Buy, Alba Rohrwacher, Riccardo Scamarcio, Adriano Giannini, Elena Lietti.

Ispirato al romanzo di Eshkol Nevo, il film racconta le vicende di tre famiglie che abitano nello stesso condominio e le cui storie si intrecciano. Moretti ha sottolineato che il suo “Tre piani” affronta temi universali come la responsabilità delle nostre scelte, il senso di giustizia, la colpa. Ideato e realizzato prima della pandemia, il film coglie un aspetto che abbiamo ben capito durante questo anno e mezzo, ovvero che non si può fare a meno degli altri. Il regista ha affermato: “Il film è doloroso ma non c’è dramma. E’ un inno alla vita, all’umanità, alla pietà”.

E un inno alla vita è sembrata anche la canzone scelta per accogliere Moretti e il suo cast sulla montée des marches, “L’allegria”. Ora bisogna aspettare la fine della settimana per sapere se anche l’Italia del cinema festeggerà una vittoria.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli