Cannes 2018, sul tappeto rosso sfila la protesta MeToo

71st annual Cannes Film Festival – Time’s Up Protest

(KIKA) – CANNES – Il red carpet della Montee des Marches ha fatto da sfondo a una grande protesta, che ha visto marciare star provenienti da tutto il mondo per la parità di genere. Si tratta di un’altra iniziativa del movimento MeToo, che dai Golden Globe agli Oscar ha fatto sentire con forza la propria presenza attraverso gesti simbolici.

71st annual Cannes Film Festival – Time’s Up Protest

L’occasione è stata la presentazione del film Les Filles du Soleil di Eva Husson con Emmanelle Bercot e Golshifteh Farahani, un film femminista dichiarato, sul battaglione di soldatesse curde sopravvissute a ogni tipo di violenza.

71st annual Cannes Film Festival – Time’s Up Protest

Nel corso dell’evento, Agnes Varda in francese e Cate Blanchett in inglese hanno sottolineato l’importanza della parità, sullo stesso tappeto rosso che ha visto sfilare 82 donne, in rappresentanza degli 82 film di registe passati in concorso dalla prima edizione del Festival di Cannes a oggi. Un periodo, 71 anni, in cui solo una è riuscita a conquistare una Palma d’Oro, Jane Campion per Lezioni di piano. Sarà questa l’edizione giusta per vedere trionfare un’altra regista di sesso femminile? In gara quest’anno ci sono Alice Rohrwacher, Nadine Labaki, Eva Husson.

SEGUI LO SPECIALE SUL FESTIVAL DI CANNES