Canon, a Matera gli scatti originali di Visions from Europe

Matera, 21 set. (askanews) - Uscire dagli stereotipi e guardare Matera e il suo territorio con gli occhi di 28 giovani studenti di importanti scuole di fotografia giunti nella Capitale europea della cultura da Europa e Medio Oriente. I loro scatti sono stati raccolti in un percorso espositivo, Matera European Photography / Visions from Europe, sostenuto da Canon Europe insieme a Matera European Photography e Matera Diffusa.

Ad illustrare l'idea dietro il progetto è Cosmo Laera, curatore della mostra.

"In questa mostra ci sono solo panorami e centro storico, ma parla della gente, della cultura dei giovani e di tutto quello che accade in una città che è condizionata dalla presenza di questa bellezza del territorio ma che allo stesso tempo vuol dare uno sguardo al di la del paesaggio stereotipo".

Un progetto reso possibile grazie a Canon che crede e investe nel talento dei giovani come spiega Alessandro Stanzani, Executive Vice President di Canon Imaging Technologies & Communications Group, Europe, Middle East & Africa:

"E' parte di un progetto più ampio dove l'impegno di Canon è quello di aiutare dei giovani talenti che hanno deciso di spendere la loro vita nella fotografia. Quindi passione. Sono dei talenti e noi dobbiamo aiutarli: sono 150 opere fatte da 28 giovani fotografi con 28 professori da 28 paesi".

Ad esprimere soddisfazione per il risultato ottenuto è anche l'amministratore delegato di Canon Italia, Massimo Macarti:

"Sono contento perchè si raccorda in modo lineare con molte iniziative simili che noi abbiamo fatto in Italia in particolare negli anni scorsi all'interno di un progetto che abbiamo chiamato "IOX, Imaging of Italian Xellence" che è volto valorizzare le bellezze dell'Italia e il suo patrimonio artistico, quindi che cosa di meglio di una città unica come Matera per parlare per immagini, perchè noi parliamo per immagini come Canon".

Tra gli invitati alla mostra Mario Calabresi, giornalista e appassionato di fotografia, che sottolinea lo sguardo differente su Matera raccolto in Visions from Europe.

"Matera è il posto italiano che negli ultimi 50 anni è più cambiato, capace di rinascere. Molto spesso però l'immagine che viene data di Matera è un po' finta, da cartolina. Aver preso 28 sguardi diversi da tutta Europa e 28 linguaggi diversi e dare una testimonianza di quello che è il tessuto sociale mi sembra la cosa più intelligente che si potesse fare in un momento che rimarrà nella storia".