Canone Rai, Luigi Di Maio: “Vogliamo abolirlo, ma senza litigi”

luigi di maio

Luigi Di Maio è pronto per l’abolizione del canone Rai. La proposta, infatti, è stata annunciata da tempo dal Movimento e a breve, come auspica il vicepremier, entrerà in vigore. Prima di entrare al ministero del Lavoro, infatti, il leader dei 5 stelle aveva dichiarato: “Lavoriamo per abolire il Canone Rai”. L’obbiettivo, però, è quello di “non alimentare litigi” nel governo. La proposta sul tavolo dei grillini, infine, prevede una diminuzione del cuneo fiscale alle imprese. Verrà presentata in un incontro prossimo a Palazzo Chigi.

Luigi Di Maio: “Abolire canone Rai”

Il Movimento 5 stelle ha annunciato che la proposta per abolire il Canone Rai è pronta e deve solo essere presentata a Palazzo Chigi. Nelle idee del movimento, inoltre, si sarebbe una diminuzione del gettito fiscale alle imprese. Lo stesso Di Maio spiega: “Facciamo risparmiare 4 miliardi di cuneo fiscale alle imprese, così potremo fare il salario minimo senza gravare su di loro, ma permettendo ai cittadini di non vedere più stipendi da 2 3 euro l’ora”. Luigi Di Maio interviene, inoltre, dicendo: “Tra pochi minuti avremo qui una riunione sul canone Rai, perché vogliamo abolirlo e stiamo trovando la soluzione tecnicamente migliore“. Infatti, si terrà oggi, giovedì 25 luglio, al Mise la riunione per trovare una soluzione al caso Rai. Infine, ai giornalisti che chiedevano un commento riguardo le parole di Salvini nei confronti di Conte il vicepremier ha risposto: “Non litigare e non alimentare litigi. Mettiamoci tutti al lavoro per il Paese”.