Maradona: caos alla Casa Rosada, spostato il feretro, evacuata la famiglia

Giulia Belardelli
·Giornalista, HuffPost
·1 minuto per la lettura
(Photo: ALEJANDRO PAGNI via Getty Images)
(Photo: ALEJANDRO PAGNI via Getty Images)

Il feretro di Diego Armando Maradona è stato spostato dalla camera ardente per motivi di sicurezza, dopo che un gruppo di persone è entrato in maniera incontrollata nel palazzo presidenziale della Casa Rosada a Buenos Aires, costringendo le forze di sicurezza a intervenire con il lancio di lacrimogeni e uso di fucili con proiettili di gomma. La bara è stata portata nella stanza dove si è svolta la cerimonia privata questa mattina, e al momento, l’ingresso della camera ardente è stato chiuso.

Le forze di sicurezza - riferisce il Clarin - hanno inoltre evacuato la famiglia di Maradona che si trovava all’interno della Casa Rosada.

Gli incidenti più gravi sono avvenuti quando alcuni cittadini sono entrati nella Casa Rosada attraverso l’ingresso di via Balcarce 24, varco previsto come uscita per la camera ardente, e si è riversato nel cortile interno del Patio de las Palmeras del palazzo presidenziale.

Alcuni hanno usato la fontana nel cortile per rinfrescarsi dall’effetto dei gas lacrimogeni. Una volta chiuse le porte all’ingresso, la situazione si è calmata e la sicurezza della Casa Rosada ha iniziato a far uscire le decine di persone entrate negli spazi del palazzo presidenziale.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.