Caos e proteste a Hong Kong, la polizia spara a un attivista

Caos e proteste a Hong Kong, la polizia spara a un attivista

Hong Kong, 1 ott. (askanews) – Mentre la Cina a Pechino festeggia i suoi 70 anni con sfoggio di parate militari, ad Hong Kong va in scena il caos e queste immagini sono già il drammatico simbolo della giornata di proteste contro il governo cinese.

Un agente ha sparato a bruciapelo a un attivista che stava protestando insieme ad altre migliaia di persone. La polizia ha ammesso che il poliziotto che ha aperto il fuoco contro un ragazzo di 18 anni “credeva che la sua vita fosse a serio rischio”, recita il comunicato ufficiale.

Il ragazzo, colpito alla spalla, era ferito e cosciente quando è stato trasportato al Princess Margaret Hospital.

Le proteste sono esplose in tutta la città con diversi momenti di tensione e confronto fra polizia e manifestanti. Il fumo dei lacrimogeni ha invaso il distretto dello shopping, il Parlamento è stato chiuso ed evacuato per motivi di sicurezza.

Finora si contano 15 feriti e decine di arresti.