Caos nei cieli svizzeri per un problema informatico

featured 1619140
featured 1619140

Roma, 15 giu. (askanews) – Una giornata di caos negli aeroporti svizzeri a causa di un guasto informatico che ha mandato in tilt il traffico nei cieli. “L’aeroporto di Ginevra ha subito un grave guasto che è la conseguenza di un problema al computer di Skyguide, il controllore del traffico aereo svizzero che gestisce le operazioni per la Svizzera per l’aeroporto di Ginevra e Zurigo” ha spiegato Ignace Jeannerat, portavoce dell’aeroporto.

Niente decolli e atterraggi dalle 6 del mattino, la situazione ha iniziato a ristabilirsi dopo qualche ora, ma i disagi per i viaggiatori, i ritardi e le cancellazioni dei voli sono stati moltissimi.

“Dovevamo andare a Bogotà e dovevamo fermarci a Madrid ma gli aerei tra Ginevra e Madrid sono stati tutti cancellati – racconta una ragazza – ci hanno detto che non c’erano coincidenze, che non c’era una suite e che tutti gli aerei erano pieni e quindi non volevano nemmeno darci un altro volo. Ho dovuto parlare per 30 minuti finché non mi hanno detto che dovevo tornare domani e che altrimenti non mi avrebbero fatto imbarcare”. “Mio cugino che ascolta il telegiornale la mattina ci ha detto – stavamo andando all’aeroporto – attenzione, tutti i voli sono cancellati, non c’è arrivata alcuna notifica da parte di Easyjet, niente, nessuna informazione. E quando siamo arrivati qui, se non l’avessimo saputo, avremmo fatto il check-in”.

Il portavoce dell’aeroporto ha dichiarato che circa 2.000 persone hanno visto i loro voli compromessi e che per un ritorno alla normalità bisognerà aspettare almeno fino al 16 giugno.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli