Caos procure, Ermini: duro colpo prestigio Csm e ordine giudiziario -2-

Gtu

Roma, 25 set. (askanews) - "L'istituzione ha reagito e ha continuato a svolgere le sue funzioni affidandosi al consiglio autorevole e alla guida illuminata del Presidente della Repubblica", ha aggiunto il vicepresidente del Csm, avvertendo: "Tale reazione deve essere accompagnata da una forte assunzione di responsabilità di tutti i componenti affinché l'ulteriore svolgimento dell'attività consiliare non solo superi le pregiudiziali diffidenze con le quali verosimilmente sarà osservato dai cittadini e dalle altre istituzioni, ma - ha concluso - recuperi pienamente la fiducia tanto dei primi quanto delle seconde, attraverso la rigorosa osservanza delle regole primarie e secondarie e attraverso la garanzia della più approfondita istruttoria e della più assoluta trasparenza delle deliberazioni".