Caos Procure, Magistratura Indipendente: "No a chi provoca paralisi istituzione"

webinfo@adnkronos.com

"Esprimiamo apprezzamento per l'alto senso di responsabilità istituzionale dimostrato dal consigliere Criscuoli. Nondimeno, poiché crediamo nel rispetto delle regole vigenti, riteniamo che le iniziative assunte da alcuni consiglieri togati volte a provocare la mancanza del numero legale, e così la paralisi dell’istituzione, siano espressione di una cultura lontana dai principi dello Stato di diritto, nella quale la magistratura che rappresentiamo non può e non deve riconoscersi". Lo sottolinea in una nota Magistratura indipendente all'indomani delle dimissioni del consigliere Paolo Criscuoli.