Caos procure, Palamara: Su trojan spero di avere risposte

Gca

Roma, 3 giu. (askanews) - "Il trojan fu inserito nel mio cellulare a maggio 2019. Perché solo a me? E' oggetto delle nostre riflessioni difensive. E' stato inserito al presunto corrotto e non ai corruttori. Spero di ottenere una risposta". Lo ha detto a 'Porta a Porta' Luca Palamara, ex segretario Anm. "Io ho il massimo rispetto per l'attività degli inquirenti. Constato i fatti, e i fatti dicono che ci sono state delle anomalie sia per quanto riguarda il funzionamento del trojan, e pure una sorta di intermittenza del trojan".